Michela, infermiera professionale, ha scoperto nel suo primo anno di corso di Counseling come sia bello continuare a crescere sempre come essere umano, anche se non si è più giovanissimi.

Circa un anno fa prendeva corpo dentro di me una nuova consapevolezza, non ancora ben chiara, un risveglio delle percezioni più Proprio in questi giorni, mentre mi recavo al lavoro, riflettevo su quanto amo sentirmi “in crescita”, invece che quasi in età di menopausa e quindi avviata ad un lento ed inesorabile procedere verso un decadimento fisico, con il pensiero della comparsa di rughe e capelli bianchi.

Nella crescita c’è energia, dinamismo, l’entusiasmo di affrontare ogni nuova sfida e scoprire poi di essere in grado di ottenere risultati, di essere capaci, di essere migliori di prima, più consapevoli di sé, sentirsi nell’animo rotonde, complete e sentirsi bene. La partecipazione al percorso di formazione per diventare Counselor ha, dentro di me, due motivazioni: acquisire competenza professionali e realizzare una mia aspirazione e, sicuramente, continuare a crescere come essere umano.

Durante il primo anno di formazione Insight, abbiamo affrontato argomenti che erano da me più o meno conosciuti, talvolta già affrontati; ma ogni volta, alle cose conosciute, si aggiungevano ottiche diverse per affrontare lo stesso tema. Gli esercizi proposti hanno stimolato i miei sensi e le emozioni, che hanno risuonato dentro di me come in una cassa armonica, dove l’eco non si estingue in breve tempo. Ho inoltre imparato un nuovo modo di “respirare”, che mi permette di modulare l’intensità, con la conseguenza di sentirmi più autonoma nel gestire i vissuti e le emozioni; in questo modo mi sono liberata di alcune paure. In questo anno mi sono sentita accompagnata nel mio percorso di crescita e supportata quando ne avevo bisogno, è stato un dono prezioso.