Molti, spero la maggior parte di noi, trovano nella loro memoria il ricordo di una carezza, e di quel senso di piacere che il tocco “puro e semplice” genera. Il legame madre e figlio s’instaura, già nella vita intrauterina, attraverso le percezioni tattili, attraverso lo sfregamento della pelle, i movimenti del corpo e, successivamente, nell’allattamento. Che sia stata buona o meno, tutti noi abbiamo fatto quest’esperienza. E tutti ne portiamo memoria, conscia o inconscia che sia.

a sensazione di piacere è legata in larga misura alla produzione di endorfine. Questi oppioidi naturali, che il nostro corpo è in grado di produrre per vari fini (quello più noto e studiato è la gestione del dolore), possono essere considerate a buon diritto le molecole mediatrici delle emozioni, in altre parole il supporto biologico alle emozioni. Un incremento delle endorfine avviene negli stati emotivi definiti come felicità, e un loro picco si evidenzia con la risata.

Le endorfine aumentano anche con la stimolazione tattile, come dimostrato dagli studi dell’ agopuntura. E’ stato appurato che molti punti che tradizionalmente si stimolano con gli aghi, sono zone cutanee ad alta concentrazione di neurotrasmettitori (altro nome per definire le endorfine). I neurotrasmettitori sono distribuiti in tutto il corpo, in particolare alla base delle radici nervose lungo la colonna vertebrale; informazione molto interessante se si pensa che da centinaia di anni le levatrici indiane non sculacciano i nascituri per indurre il respiro, piuttosto massaggiano loro energicamente la schiena.
Quando si parla di endorfine si parla dunque di piacere e di benessere. Aspetti non trascurabili nel Counseling, poiché una delle domande dei clienti è quella di stare bene, di essere felici o almeno di sentirsi più sereni. In un’ottica di Counseling occorre tenere presente un dato ancora più importante. Un aumento delle endorfine stimola i processi d’apprendimento e condiziona i comportamenti in generale; stimola la memoria e condiziona in senso positivo l’adozione di comportamenti differenti e più salutari. In ambito sanitario si è infatti evidenziato che, oltre che sul dolore, un aumento delle endorfine è proporzionale alla velocità di guarigione e cicatrizzazione delle ferite. L’uomo, come la Psiconeuroimmunoendocrinologia sta evidenziando molto bene, è un network non scomponibile in piccole fette.

La produzione delle endorfine ha un ruolo importantissimo, insieme agli ormoni, sull’umore e sul sistema immunitario. Simbolicamente il sistema immunitario rappresenta sia la nostra capacità di difenderci dai pericoli, sia la nostra modalità di reazione agli stimoli interni ed esterni che riceviamo quotidianamente. Medicine diverse come quella occidentale e quella cinese, considerano la pelle come organo principe delle nostre difese; la pelle che è anche l’organo della tattilità.
Toccare, o meglio toccare “bene”, i clienti è una grande risorsa nel Counseling a mediazione corporea.
A noi professionisti di quest’approccio è però necessario ricordare che molti fattori fisiologici e culturali possono intervenire nel tocco. Parlando ancora di endorfine, è necessario non trascurare anche il fatto che la piacevolezza indotta dal tatto, non di rado evidenziato da tracciati elettroencefalografici caratterizzati da onde alfa, non è accettato da tutti. Per quanto la richiesta sia di essere felici, per chi non lo è da lungo tempo, la felicità e ancor di più il piacere fisico, può essere paradossalmente un evento disorientante.

Per questo, ed altri comprensibili motivi professionali ed etici di “corretto confine relazionale”, è essenziale toccare in modo rispettoso, non evitare il contatto. Una carezza sulla fronte, una mano sulla spalla, una mano contro la schiena, aggiungono un elemento chimico, una piccola proteina, che arriva al cervello e apre il cuore ad esperienze creative o almeno, piacevoli. Non costa nulla, è ripetibile, non crea dipendenza e, a mio avviso, è socialmente utile.

 

 

linea-diretta

CONTATTO RAPIDO

Newsletter

Per ricevere gli aggiornamenti sugli eventi Insight iscriviti alla nostra newsletter


captcha

Insight Scuola di Counseling a Mediazione Corporea
Via Guido D'Arezzo 19 - 20145 - Milano Tel: 3276828931 - CF 97375660152 - P.Iva 07462360962