Newsletter 8 - La qualità dell'ascolto nel Counseling

top-full-nl08

lucyPorgi l'altro orecchio

Editoriale di Milena Screm direttrice Insight

Un bambino chiede al nonno "Perché abbiamo due orecchie e una bocca?".
"Perché si deve ascoltare due volte prima di parlare".

Storiella eloquente per aprire questo secondo numero 2009 della newsletter Insight, dedicato al tema dell'ascolto e al senso dell'udito, dopo aver esplorato aspetti della vista nel primo numero di quest'anno.
L'argomento ascolto è un pilastro portante dell'approccio del Counseling. Si parte dal presupposto che la "buona comunicazione" (o la "comunicazione efficace") non solo una questione di capacità espressiva e di ricchezza di linguaggio. Per sapere cogliere quanto è espresso da una parte, l'altra deve usare bene le proprie orecchie. E non solo.

In gergo tecnico nel Counseling si parla d'ascolto attivo, quindi di un modo di ascoltare che ha caratteristiche specifiche e che non si limita al solo sentire. Richiede presenza mentale, attenzione, interesse per l'interlocutore e per ciò che ha da dire, percezione empatia, accoglimento, non giudizio, capacità di "leggere" (vedere) anche i meta-messaggi, la comunicazione non verbale.

Insomma un'abilità complessa, che ha bisogno, per essere sviluppata, sia di doti personali sia di competenze ed allenamento, di sapere, saper fare, saper essere.

D'ascolto attivo, o d'ascolto di buona qualità, abbiamo gran bisogno in questa fase storica di paradossali difficoltà comunicative dovute anche all'eccesso di comunicazione. Ne abbiamo bisogno in questo tempo compresso e spesso inutilmente affrettato, anche per recuperare ritmi più naturali, oltre che autentica comprensione.

Oltre a rispondere a dei bisogni l'ascolto attivo può rivelarsi anche un'utile risorsa, non solo a chi di comunicazione ha fatto la propria professione, ma a chiunque stia a cuore l'incontro costruttivo e qualità relazionale. Che sia vita privata o professionale, che siano affetti o amicizie o incontri di lavoro.
Buon lettura!

Ascoltando M

Mi rilasso sulla sedia, respiro nell'addome sentendo ammorbidirsi la tensione del primo incontro, mi apro all'ascolto di questo nuovo cliente.
M. è molto rigido sulla poltrona, le spalle contratte, il viso sembra congelato in una maschera. Gli occhi però sono liquidi, pronti alle lacrime e ho l'impressione che tutti i muscoli del volto siano tesi nello sforzo di controllare e frenare l'emozione.

Leggi tutto...

Musiche per il relax

A ciascuno il suo

Qualche settimana fa in treno, dalle cuffie dell'iPod di un uomo poco distante da me, i bassi riuscivano a portarmi la base di una musica House sparata a tutto volume nelle sue orecchie. Mi figuravo una specie di "Studio 54" in quella testa, con strobo, cubiste, drink ed energia a mille! 

Leggi tutto...

 

 

linea-diretta

CONTATTO RAPIDO

Newsletter

Per ricevere gli aggiornamenti sugli eventi Insight iscriviti alla nostra newsletter


captcha

Insight Scuola di Counseling a Mediazione Corporea
Via Guido D'Arezzo 19 - 20145 - Milano Tel: 3276828931 - CF 97375660152 - P.Iva 07462360962