GUARDANDODue suggerimenti cinematografici per osservare - da spettatori privilegiati - trame e risvolti dettati dal controllo, dalla volontà di proteggere e proteggersi, dall’imprevisto e dal rischio.

“TURISTA PER CASO”, di Elia Kazan

Programmare tutto, controllare tutto, è un modo per mettersi al sicuro da ogni più piccola contrarietà della vita senza cambiare mai abitudini. Questo è ciò che spinge Macon a scrivere guide di viaggio per uomini d’affari che non vorrebbero muoversi dalla loro poltrona. La prudenza eccessiva che lo tiene lontano dal dolore, però, finisce per ingabbiarlo in una sorta di paralisi emotiva, dalla quale potrà uscire solo tramite l’incontro con una donna che gli insegnerà a lasciarsi andare al vero “viaggio”nella vita.

http://www.youtube.com/watch?v=zZeqnHEVciQ


 

“L’OSPITE INATTESO”, di Thomas McCarthy 

La vita è una continua danza di cambiamenti. Anche dopo aver vissuto un’esistenza monotona e noiosa è sempre possibile imbattersi “per caso” in situazioni imprevedibili che possono trasformare completamente abitudini, ritmi e visione delle cose. Lo scoprirà il tranquillo professor Walter Vale quando, dopo la morte della moglie, niente più sembra stimolarlo. Si imbatterà in una coppia di clandestini che lo coinvolgeranno nella loro avventura invitandolo a “rischiare” di vivere riascoltando il ritmo del proprio cuore.

http://youtu.be/6alR3CS1d-I