03-Come-si-combatte-lo-stressConoscenze orientali millenarie e moderne scoperte scientifiche nel campo delle neuroscienze, offrono un nuovo approccio per la gestione degli effetti dello stress. Quest’ultimo oggi è ritenuto, dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, la causa del maggior numero di ore perse sul lavoro e dell’incremento preoccupante delle malattie cardio-vascolari.

Quali sono i metodi più avanzati per combattere lo stress oggi?

Bastano quattro lettere: MBSR.

Si tratta di un vero e proprio protocollo scientifico, creato dal medico americano Jon Kabat Zinn: Mindfulness Based Stress Reduction, metodo per la riduzione dello stress basato sulla mindfulness.
Necessario ora chiarire cos’è quest’ultima.

La traduzione più precisa e corretta è consapevolezza, presenza quieta.

Questo però è il risultato che si ottiene attraverso l’uso di alcune tecniche, dopo un discreto periodo di apprendimento e allenamento. Niente bacchette magiche quindi, ma un approccio di sicura efficacia se utilizzato con pazienza, attenzione e costanza.

Minduflness è un approccio figlio dei tempi attuali: un insieme di presupposti provenienti da filosofie orientali millenarie integrati sapientemente nei più moderni risultati della ricerca scientifica occidentale nel campo delle neuroscienze.
Questa doppia origine è alla base anche dei due principali filoni di mindfulness, che si sono sviluppati nel mondo negli ultimi vent’anni: la tradizione buddista da una parte, caratterizzata anche dai significati di tipo spirituale, e la tradizione medico-scientifica, con l’applicazione della mindfulness soprattutto nell’ambito della gestione del dolore.
Proprio all’interno di questa seconda area è possibile collocare l’MBSR di Kabat Zinn. Da segnalare una “terza via” mindfulness, nata dall’esperienza trentennale della scuola Insight di Milano nell’ambito della crescita personale e formazione. Un approccio laico, indirizzato alle persone che vogliono utilizzare le risorse del corpo, della mente e delle emozioni per il benessere personale e professionale.

La mindfulness propone un modo diverso di porsi in relazione con le proprie esperienze: sviluppando la capacità di stare nel presente e di essere ricettivi ai segnali dati dal corpo, è possibile attingere a risorse naturali innate, funzionali a consentire di affrontare efficacemente le sfide della vita quotidiana. Tutto questo in realtà è una capacità intrinseca agli esseri umani da sempre, spesso persa di vista a causa dei ritmi di vita frenetici e dall’eccessivo utilizzo delle tecnologie; una capacità che va semplicemente riscoperta e allenata.

Per quanto riguarda la gestione dello stress, il protocollo MBSR prevede l’apprendimento delle tecniche che nella mindfulness consentono di educare la mente a rimanere quietamente attenta al momento presente, principalmente semplici tecniche di respirazione e di meditazione. Un breve precisazione su quest’ultima parola, meditazione. Nella Mindfulness Insight consideriamo la meditazione come la capacità di raccogliere i propri pensieri, portando attenzione a un solo contenuto alla volta, con un’attitudine accogliente e riflessiva. Questo approccio ha le sue radici, oltre che nelle millenarie tradizioni orientali, anche in alcune tradizioni mistiche occidentali i cui maestri furono Sant’Ignazio di Loyola, Sant’Agostino, Santa Teresa d’Avila. Per quanto riguarda la respirazione, se nella Mindfulness buddista l’approccio utilizzato è quello di Vipassana, nella Mindfulness Insight utilizziamo il BreathWork.
Che attinga all’oriente o all’occidente, o meglio ancora all’oriente e all’occidente, gli effetti salutari della Mindfulness sul sistema nervoso e sul sistema endocrino sono scientificamente provati da molti decenni.

Nelle esperienze effettuate da Kabat Zinn e da medici, scienziati e psicologi che hanno seguito le sue orme, l’utilizzo della mindfulness è efficace sia in ambito di prevenzione, sia nella gestione di sintomatologie fisiche e di stati di ansia. Alla fine degli anni 90, erano già più di 400 gli ospedali e centri medici negli Stati Uniti dove veniva applicato l’MBSR. Negli anni, per le sue potenzialità cliniche preventive e riabilitative, ha trovato spazio anche in programmi di intervento nelle carceri, nelle scuole e nelle aziende.

 

 

 

linea-diretta

CONTATTO RAPIDO

Insight Scuola di Counseling a Mediazione Corporea
Via Guido D'Arezzo 19 - 20145 - Milano Tel: 3276828931 - CF 97375660152 - P.Iva 07462360962