Body scan: una tecnica semplice e concreta per essere qui&ora, nell’attenzione e nella presenza

Di Milena Screm, Counselor Supervisor - Mindfulness Trainer

Una breve pausa nella frenesia degli impegni.

Un momento di rigenerazione, per avere energia a disposizione.

Raccoglimento, portare l’attenzione dentro per qualche minuto, per poterla rivolgere nuovamente fuori con più efficacia.

Sentiamo il bisogno di avere momenti di questo tipo, nell’arco delle giornate; a volte non sappiamo come farlo. Non serve cercare lontano, non servono tecniche spaziali: abbiamo tutto ciò che serve, abbiamo le risorse e gli strumenti necessari.

"Dio formò l'uomo dal fango della terra, gli insufflò nelle narici un alito di vita e l'uomo divenne anima vivente." (Genesi 1-5)

Corpo: concreto, tangibile, sincero. Respiro: vitale, fisiologico, energetico.

Corpo e respiro, due risorse pratiche, portatili, sono sempre con noi, complesse eppure semplici, presenti. Saggezze millenarie ci ricordano, anche con nuovi linguaggi e con il supporto della ricerca scientifica, che in questi due aspetti dell’esistenza troviamo quello che serve per prendere una pausa, per rigenerarci, per raccoglierci e rilassarci.

Siamo abituati a sperimentare tutto dalla testa, abbiamo bisogno di un centro di gravità più basso. La pratica body scan ci permette di allenarci a questo spostamento: la mente rallenta la sua attività, portiamo l’attenzione alle diverse parti del corpo, con calma, fino a scendere alla pancia e poi comprendere nella nostra attenzione il corpo intero, in ogni sua parte. Il respiro, con la sua alternanza, accompagna gli spostamenti d’attenzione e facilita l’ascoltare ed accogliere le sensazioni fisiche che si susseguono. Anziché essere focalizzati solo nella mente, possiamo sincronizzare corpo e mente, e sviluppare presenza e quiete. Respirando consapevolmente percepiamo l'essenza di essere vivi; questa sensazione può diventare una risorsa utile, specie se stiamo attraversando un periodo difficile: la vita scorre, con momenti di gioia e altri tristi o difficili, nulla permane, tutto cambia e si rinnova.

Tendiamo a vivere nella mente, tra infiniti pensieri che si rincorrono, che spesso provocano tristezza evocando il passato o ansia proiettandosi nel futuro. L’attenzione al corpo allontana il passato e il futuro, ci porta qui & ora; possiamo assaporare le sensazioni piacevoli e cavalcare quelle scomode, la respirazione consente di farlo e di gestire sensazioni ed emozioni. In ascolto del corpo, sulle ali del respiro, possiamo muovere l’attenzione interiormente, viaggiare di un luogo di profonda connessione con il Sé, possiamo sperimentare noi stessi come collegati a tutto, parte del disegno della vita.

Se vuoi praticare mindfulness ricorda:

- Non aspettarti gratificazioni immediate

- Sono necessari impegno e pazienza

- Forse non potrai fare tutto da solo, all’inizio una guida ti faciliterà

- Cogli ogni piccola occasione per praticare

- Segui un metodo, piccoli passi portano lontano.

Scarica il nostro booklet gratuito sulla Mindfulness: www.insightformazione.it/risorse-gratuite/mindfulness-insight

 

 

linea-diretta

CONTATTO RAPIDO

Insight Scuola di Counseling a Mediazione Corporea
Via Guido D'Arezzo 19 - 20145 - Milano Tel: 3276828931 - CF 97375660152 - P.Iva 07462360962