Il Counselor ha la possibilità di svolgere la sua attività in libera professione, per esempio; non è necessario aprire subito un proprio studio, si può iniziare appoggiandosi ad altri professionisti interessati a condividere il loro spazio.

La libera professione implica necessariamente di dover impegnare del tempo e delle energie per farsi conoscere, per promuovere la propria attività.

La scuola Insight, nel suo percorso formativo, al terzo anno prevede anche lezioni mirate a quest’argomento.

Altri sbocchi professionali per il Counseling si stanno progressivamente sviluppando nel nostro paese, a mano a mano che le competenze peculiari di questa professione sono conosciute e apprezzate. In Italia il Counseling è arrivato e si è diffuso dall’ambiente ospedaliero e sanitario, lì le esigenze relazionali e comunicative, per il personale medico e paramedico, i degenti, i familiari dei malati, sono alte. Avendo già competenze nel settore, è possibile fare lavoro d’integrazione e proporre dei progetti.

Discorso analogo nel sociale e in ambito scolastico e educativo; ottime e numerose applicazioni sono state realizzate in tutta Italia presso enti e strutture pubbliche. Nelle aziende gli interventi di Counseling (diversi di quelli di Caoching!) si stanno diffondendo riguardo a temi di gestione dei conflitti, su aspetti della prevenzione dello stress e della ri-organizzazione della carriera. Altre informazioni su tutti questi sbocchi professionali possono essere raccolte attraverso la lettura di altri articoli di questa rubrica Insight, "News dal Counseling".

 

 

linea-diretta

CONTATTO RAPIDO

Insight Scuola di Counseling a Mediazione Corporea
Via Guido D'Arezzo 19 - 20145 - Milano Tel: 3276828931 - CF 97375660152 - P.Iva 07462360962